Quando non si riesce a dimenticare un ex.

abbracci2

E’ finita.
Ci siamo lasciati ma io non riesco a rassegnarmi, non posso andare avanti. Non dormo più, non riesco nemmeno a lavorare. Penso continuamente a lui. Sono disperata. Non troverò più nessuno come lui.
Da quanto tempo è finita la relazione?
Ormai sono passati due anni.

Tante donne e uomini, non riescono più a vivere nuove relazioni perchè rimangono aggrappati alla precedente. Nostalgia, rabbia, risentimento, senso di ingiustizia, senso di colpa, rammarico, rimpianto sono segnali di una separazione o un divorzio non accettato. Servono per nascondere alla propria coscienza tutto il dolore dell’anima che non è stato pienamente elaborato e trasformato.

E’ ancora molto forte il legame d’amore, l’ attaccamento verso l’ex , un legame energetico non è stato sciolto e causa molte sofferenze, tristezze, depressioni e autosabotaggi delle nuove relazioni.

E il tempo che passa non è un buon guaritore perché anche quando la mente sembra averlo dimenticato, il cuore lo richiama e lo vuole, cercandolo in altre persone.

Ma si può intervenire, riconoscendo dentro di sé il legame ancora vivo e poi lasciarlo andare con amore e gratitudine. Basta poco, se si è pronti ad abbracciare il futuro.❤️

Published by

Maria Giulia Minichetti

Maria Giulia Minichetti

Psicologa – Psicoterapeuta – Abilitata in Ipnosi Ericksoniana e Biocostellazioni Iscritta all’Ordine degli Psicologi e Psicoterapeuti del Lazio (5034). Dal 1995 esercita come libera professionista. Le esperienze personali di molteplici modelli di psicoterapia e metodologie innovative nel settore della salute e del cambiamento, oggi confluiscono in uno stile personale di Psicoterapia Integrata. Progetta seminari di Biocostellazioni per la risoluzione dei sintomi fisici e di miglioramento delle relazioni affettive, sociali e professionali. Effettua consulenze individuali e di coppia per adulti e adolescenti.

Lascia un commento